+390424583100 info@imilani.it

I siti di stoccaggio rappresentano una delle strutture fondamentali della logistica, in quanto consentono la gestione e la movimentazione di una grande quantità di oggetti. Da questo punto di vista, un’adeguata organizzazione interna, in grado di ottimizzare i tempi di lavorazione e semplificare le operazioni di collocazione e picking, è indispensabile. Questo obiettivo può essere raggiunto adottando soluzioni adatte alle caratteristiche strutturali e organizzative del magazzino, in funzione della massimizzazione della funzionalità gestionale. Di conseguenza, le strutture di stoccaggio rivestono un ruolo di primaria importanza in tal senso; molti magazzini utilizzano grandi scaffalature fisse; in alternativa, è possibile optare per una soluzione più versatile, in grado di adattarsi al meglio a precise esigenze logistiche: gli scaffali modulari. In questo articolo vedremo di cosa si tratta, quali caratteristiche contraddistinguono questo tipo di struttura e quali vantaggi possono derivare dall’adozione di un sistema di stoccaggio modulare in luogo di uno a conformazione fissa.

Cosa sono gli scaffali modulari

Come si può intuire già dal nome, le scaffalature modulari sono scaffali metallici componibili, ossia piano di lavoro per lo stoccaggio delle merci la cui configurazione può essere modificata. Questo tipo di struttura, infatti, è composta da un’intelaiatura di acciaio alla quale possono essere fissati scaffali di lunghezza e profondità differenti, in base allo spazio in cui la scaffalatura verrà collocata. Il sistema di ritenzione dei singoli piani può prevedere un semplice meccanismo a incastro oppure richiedere l’utilizzo di viti e bulloni. Molte strutture, inoltre, includono un coperchio a protezione della parte superiore, per evitare l’accumulo di polvere sugli scaffali e gli oggetti stoccati sui ripiani, e un sistema per migliorare l’adesione al pavimento (uno zoccolo oppure dei rivestimenti in gomma). In sintesi, gli scaffali modulari non sono strutture fisse ma scaffalature composte da parti smontabili e assemblabili secondo configurazioni diverse in termini di ampiezza, altezza e profondità.

Come utilizzare gli scaffali

Gli scaffali componibili vengono impiegati come le analoghe strutture fisse destinate ad analoghe funzioni: servono a collocare temporaneamente, in funzione di successive operazioni di lavorazione (movimentazione o picking), articoli, materiali o merci di magazzino. A tale scopo, la struttura può essere utilizzata in combinazione con altre soluzioni, come ad esempio contenitori, box, scatole a bocca di lupo o portaminuteria.

Dal punto di vista pratico e logistico, gli scaffali modulari vengono solitamente assemblati sul posto, in maniera tale da sfruttare al meglio i volumi disponibili all’interno dell’area del magazzino preposta allo stoccaggio delle merci. Le varie parti della struttura possono presentare dimensioni standard oppure essere realizzate su misura, per massimizzare lo spazio a disposizione.

scaffali-modulari-square-iMilani

Scaffale modulare Square iMilani

Quali sono i vantaggi di questo sistema

Gli scaffali componibili riscuotono un buon successo in quanto offrono diversi vantaggi nella gestione degli spazi e delle risorse di magazzino. In primo luogo, si tratta di una soluzione particolarmente versatile, in quanto non è vincolata a dimensioni specifiche ma è in grado di adattarsi alla conformazione strutturale del locale di destinazione. Inoltre, consente di gestire e organizzare oggetti di taglia piccola e media in maniera agevole. La versatilità si coniuga con la praticità: le scaffalature modulari, infatti, permettono di soddisfare in maniera immediata esigenze logistiche di ogni genere, anche quelle più problematiche, prestandosi all’installazione in magazzini di grandi dimensioni così come in siti di stoccaggio di estensione ridotta.

In aggiunta, gli scaffali modulari offrono la possibilità di ottimizzare gli spazi, sfruttando al massimo volumi e superfici (sia quelle orizzontali che verticali), oppure, qualora lo richiedano specifiche necessità gestionali, modificare l’estensione delle strutture di stoccaggio, aumentando o riducendo la capacità delle stesse in risposta ai volumi di merce in lavorazione. In tal senso, la modularità è una grande risorsa, in quanto consente di smontare o assemblare una singola area della struttura per spostarla altrove o, semplicemente, per rimodulare l’area destinata allo stoccaggio in risposta a nuove esigenze.

La possibilità di regolare in maniera diversa l’ampiezza dei piani delle scaffalature ha anche un altro risvolto specifico, che rappresenta un ulteriore punto di forza a vantaggio di questo tipo di soluzione. La struttura modulare, infatti, può essere assemblata ‘su misura’, adattandosi perfettamente ai contenitori o alle scatole da stoccare: ciò, com’è facile intuire, consente di limitare al massimo lo spreco di spazio. In altre parole, è possibile adattare perfettamente le misure dei vani tra gli scaffali alle dimensioni dei dispositivi di stoccaggio.

Utilizzare gli scaffali modulari Square per la logistica

Gli scaffali componibili sono una delle soluzioni più diffuse in ambito logistico; l’efficacia delle strutture modulari dipende, però, da diversi fattori. Affinché risultino completamente funzionali, infatti, vanno utilizzati in maniera oculata, progettando il layout strutturale in funzione delle fasi di lavorazione. L’assemblaggio dei moduli deve essere effettuato in maniera tale da agevolare l’utilizzo di scatole e contenitori, sia per il picking sia per lo stoccaggio delle merci di magazzino.

Non va inoltre sottovalutata la necessità di scegliere prodotti di qualità, e non soltanto pratici o versatili. In tal senso, gli scaffali sovrapponibili e modulari Square di iMilani rappresentano la soluzione ideale: includono una struttura in acciaio e consentono di realizzare otto configurazioni diverse. La scaffalatura è composta da unità monoblocco, ciascuna delle quali adatta all’alloggiamento di una cassetta rigida della serie Zeus oppure di un contenitore a bocca di lupo Compact. La struttura include un coperchio parapolvere, l’intelaiatura, i piani di lavoro e uno zoccolo, che funge da base di appoggio e solleva l’intero sistema di quasi un centimetro. Oltre ad essere facili da montare, gli scaffali modulari Square sono caratterizzati anche da un’ottima robustezza, tale da permettere all’intera struttura di restare stabile anche a pieno carico.

scaffali-modulari-square-con-contenitori-iMilani

Scaffale modulare Square con contenitori Compat

contenitori-per-scaffali-modulari-square-iMilani

Contenitori Compat e cassette Zeus iMilani

Si tratta di prerogative tecniche indispensabili per una scaffalatura componibile; affinché queste ultime costituiscano una vera risorsa per la gestione delle scorte di magazzino, nessuna di queste caratteristiche può essere sacrificata a favore di un’altra. Le strutture modulari, infatti, non devono essere soltanto robuste ma, naturalmente, anche stabili e sicure, soprattutto se sono particolarmente estese e sopportano un carico notevole. Anche per questo, gli scaffali Square sono dotati di uno specifico sistema di ritenzione (ganci laterali) per evitare la caduta o lo scivolamento accidentale dei contenitori.